La storia - CLUBLADOLCEARTE_2020

Vai ai contenuti

Menu principale:

La storia

Il Club
Storia del club

Perugia 1 aprile 2020.

L'Associazione Sportiva Dilettantistica "Club La Dolce Arte" Ju Jitsu nasce nel 1978 per volontà di un gruppo di amici ma in modo particolare per la ferma determinazione del Maestro Alberto Alunni, già praticante ed esperto di boxe, karate, judo e poi approdato dal Judo al Ju jitsu trovando la sua vera vocazione marziale.
Il primo anno di attività il gruppo svolge lezioni ed allenamenti a Ponte San Giovanni (PG), ma l'anno successivo si trasferisce presso il C.V.A. di San Martino in Campo (PG) che da allora è la sede dei corsi al centro di un vasto territorio tra i Comuni di Perugia, Torgiano, Deruta e Marsciano dai quali provengono gli atleti praticanti.
In quegli anni nei quali il fascino esotico delle arti marziali asiatiche iniziava a suscitare l’interesse sempre più diffuso vi affluirono un discreto numero di atleti, in particolare ricordiamo Claudio Capretta attuale presidente del club e il Maestro Claudio Faraghini, ad oggi V Dan. Il Club negli anni successivi conta un numero sempre crescente di atleti fino a divenire stabilmente uno dei club di praticanti di solo ju jitsu più grandi d’Italia.
Il Club aderì dal subito alla Federazione sportiva CONI che allora ricomprendeva sotto l’ala del judo anche il ju jitus sino al 1989 anno nel quale la gran parte del ju jitsu dedito alla pratica agonistica dette vita alla Associazione Italiana JuJitsu, che il Maestro Alunni ed il Club LA Dolce Arte ebbero l’onore di fondare insieme ai principali esponenti italiani di allora.
L’Associazione I.J.J. partecipò alla fondazione della Federazione europea e nazionale sviluppando in questo modo il ju jitsu agonistico sportivo a livello mondiale. Il Club La Dolde arte oltre a formare in questo contesto tecnici ed ufficiali di gara a fornito alla Associazione nazionale Dirigenti e quadri tecnici proprio negli anni del massimo sviluppo e della conquista di una posizione di rilevi anche sul fronte dei risultati agonistici.
Non va dimenticato che il Club a partire da metà degli anni ’90 ha avuto stabilmente atleti azzurri titolari della Nazionale Italiana arrivando a contare sino a 9 presenze contemporaneamente. Oltre ai tanti titoli nazionali il Club ha avuto l’onore di vedere salire sul podio di Campionati Europei, Campionati Mondali, World Game e Combat Game i propri campioni.
Nel 2017 il Club ha svolto un ruolo importante nel favorire l’avvio del percorso di confluenza del movimento del ju jitsu italiano verso la Federazione CONI: FIJLKAM contribuendo con l’azione e l’esempio compiere un passo storico dopo quasi trent’anni di dispersione del ju jitsu in diversi contesti.
Oggi il Club aderisce a FIJLKAM con lo staff tecnico composto da insegnanti con licenza federale di Maestro, Istruttore, Allenatore ed Aspirante Allenatore di ju jutsu ed un nutrito gruppo di essi ha anche la qualifica di insegnate di MGA (metodo globale di autodifesa), qualifiche già acquisite in ambito di AIJJ poi verificate convalidate da FIJLCAM. Il Club aderisce anche a CSEN, il principlale EPS presente in Italia.
Il Club ha nel suo staff anche un gruppo di Ufficiali di Gara (Arbitri e Presidenti di Giuria) accreditati AIJJ, CSEN e FIJLKAM.
Nel 2018 festeggiando i sui 40 anni dalla fondazione il Club ha potuto presentare una realtà di oltre 130 atleti tesserati, oltre 15 tecnici ed una quantità di trofei conquistati da contare a centinaia e medagli a migliaia, segno della vitalità e del costante lavoro.

Il Club ha avuto da sempre una particolare attenzione verso i bambini, ragazzi ed il jujitsu agonistico sportivo, quella espressione delle arti marziali che più entusiasma i giovani praticanti.

Dalla fine degli anni ‘90 il Club vanta risultati di testa in campo nazionale in tutte le specialità sia quelle internazionali (fighting system e duo system) che nazionali (accademia ed agonistica), nella sua lunga storia il Club frequenta regolarmente anche i trofei internazionali open e challenge partecipando sotto le proprie insegne e con notevoli soddisfazioni.
Il Club vanta la presenza una tra i pochi tra gli atleti Italiani, Laura Boco, che hanno avuto l'onore di essersi qualificati per gli world games (per ben tre volte) ed alla prima edizione assoluta degli world combat games (Pechino)


Oltre all'attività di insegnamento del jujitsu sportivo agonistico si pratica ed insegna il Metodo Gino Bianchi, programma didattico della Federazione Fijlkam e si insegna difesa personale realistica (MRA) per uomini, donne e personale professionalmente dedicato alla sicurezza, nonchè il metodo Metodo Globale di Autodifesa con istruttori qualificati MGA.

Nel Club la dolce arte si sono allenati e qualificati insegnanti tecnici decine di praticanti. Oggi nel Club sotto la Direzione tecnica di Valeriano Casagrande Maestro V DAN, operano 4 Maestri e diversi Istruttori e Allenatori.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu